Previsione per 23/10
Prognoza za 23/10
9 / 12

Tassa di soggiorno

Salva nella mia agenda

Le risorse raccolte con il pagamento della tassa di soggiorno sono destinate alla promozione del turismo croato ed al miglioramento delle condizioni del soggiorno dei turisti nelle località turistiche.

La tassa di soggiorno va pagata per ogni giorno di presenza/pernottamento nella località turistica e va pagata alle medesime condizioni sia dai turisti domestici, sia dai turisti stranieri.

Chi è soggetto al pagamento della tassa di soggiorno:

- chi non risiede nella località turistica (città, comune o paese) nella quale usufruisce del servizio di alloggio in una struttura ricettiva registrata per lo svolgimento dell'attività ricettiva,
- chi pernotta su una struttura galleggiante destinata al turismo nautico (charter, crusing),
- chi presta il servizio d'alloggio in strutture ricettive domestiche ed in  strutture ricettive domestiche rurali,
- il proprietario della casa o dell'appartamento per le vacanze ubicati nella località turistica (città, comune o paese), purché non sia struttura ricettiva registrata, per sé e per tutti coloro che vi alloggiano,
- il proprietario dell’imbarcazione, purché non sia struttura galleggiante destinata al turismo nautico, per sé e per tutti coloro che vi alloggiano a fini turistici.

Chi è esente dal pagamento della tassa di soggiorno:

- i minori degli anni dodici,
- i disabili con un'invalidità minima del 70% ed i loro accompagnatori,
- i partecipanti alle gite scolastiche (pacchetti viaggio forfetari) autorizzate da parte dell'istituto scolastico,
- i lavoratori stagionali,
- i componenti il nucleo familiare degli abitanti residenti nella località turistica (città, comune o paese),
- i passeggeri a bordo di una nave da crociera, parte del traffico marittimo internazionale, quando la nave è ormeggiata nel porto,
- i proprietari di una casa per le vacanze ed i componenti il loro nucleo familiare, purché la casa per le vacanze in cui alloggiano sia un’antica casa familiare acquisita per successione ereditaria dal testatore che aveva l’ultima residenza nella località turistica (città, comune o paese),
- le persone che usufruiscono dell’alloggio nell’ambito di un programma d’assistenza sociale,
- gli studenti e gli scolari privi della residenza nella località turistica (città, comune o paese) che ospita l’istituto d’istruzione da essi frequentato.

Chi ha diritto ad uno sconto del 50% sull’importo della tassa di soggiorno:

- i minori d’età compresa tra i 12 ed i 18 anni,
- i giovani, purché abbiano massimo 29 anni non compiuti, purché affiliati alle organizzazioni giovanili internazionali, quando usufruiscono del servizio d’alloggio negli ostelli della gioventù compresi nella rete internazionale degli ostelli IYHF.

Entità della tassa di soggiorno:
l’entità della tassa di soggiorno dipende dalla classe turistica a cui appartiene la località turistica (città, comune o paese) nella quale s’alloggia e dal periodo dell’anno. Le località turistiche in Croazia sono classificate in quattro classi (A, B. C e D), più una serie di località non classificate.
L’entità della tassa di soggiorno per l’alta stagione 2012 è stabilita per persona a notte da un Decreto del Governo della Repubblica di Croazia:
per le località turistiche di classe A – 7,00 kn,
per le località turistiche di classe B – 6,00 kn,
per le località turistiche di classe C – 5,00 kn,
per le località turistiche di classe D – 4,00 kn,
L’entità della tassa di soggiorno prevista per le località non classificate è pari a quella prevista per le località turistiche di classe D.
Il Decreto del Governo della Repubblica di Croazia prevede anche l’entità della tassa di soggiorno per i periodi di pre e post stagione e per i periodi di bassa stagione.

Tassa di soggiorno per i cittadini croati che prestano servizio d’alloggio in strutture ricettive domestiche ed in strutture ricettive domestiche rurali:
La tassa di soggiorno per i cittadini croati che prestano servizio d’alloggio in strutture ricettive domestiche ed in strutture ricettive domestiche rurali è prevista nell’importo di 300,00 kn per posto-letto o piazzola, in dipendenza della classe della località turistica. A seconda del coefficiente applicato, ammonta a: 300,00 kn (classe A, coefficiente 1,00), 255,00 kn (classe B, coefficiente 0,85), 210,00 kn (classe C, coefficiente 0,70) e 150,00 kn (classe D ed altre località non classificate, coefficiente 0,50).

Tassa di soggiorno forfetaria per i proprietari delle case o degli appartamenti per le vacanze:
il proprietario della casa o dell’appartamento per le vacanze è soggetto al pagamento della tassa di soggiorno per sé e per i componenti il proprio nucleo familiare nell’importo previsto dal Decreto del Governo della Repubblica di Croazia:
per le località turistiche di classe A, l’importo forfetario ammonta a 60,00 kn per due componenti (a persona), e 25,00 kn per ogni familiare successivo (a persona);
per le località turistiche di classe B, l’importo forfetario ammonta a 45,00 kn per due componenti (a persona), e 20,00 kn per ogni familiare successivo (a persona);
per le località turistiche di classe C, l’importo forfetario ammonta a 40,00 kn per due componenti (a persona), e 15,00 kn per ogni familiare successivo (a persona);
per le località turistiche di classe D, l’importo forfetario ammonta a 30,00 kn per due componenti (a persona), e 12,00 kn per ogni familiare successivo (a persona);

Tassa di soggiorno forfetaria per gli utenti dell’ormeggio stagionale nei porti per il turismo nautico:
l’entità della tassa di soggiorno annua forfetaria per gli utenti dell’ormeggio stagionale nei porti per il turismo nautico dipende dalla lunghezza dell’unità e dalla durata del soggiorno sull’unità ed è stabilita anno per anno da un Decreto del Governo della Repubblica di Croazia.

Per saperne di più:
Decreto di determinazione dell’entità della tassa di soggiorno per l’anno 2012: http://narodne-novine.nn.hr/clanci/sluzbeni/2011_10_119_2315.html

Il Quarnero sulla mappa