Previsione per 24/11
Prognoza za 24/11
6 / 14

Passeggiate e percorsi podistici

Sull’isola di Lussino (Lošinj), così come sulle altre isole dell’arcipelago (Ilovik, Susak/Sansego e Unije/Unie), c’è una rete di passeggiate e di percorsi podistici che soddisfa sia l’esigenza di trascorrere una piacevole vacanza all’insegna del moto e dell’attività fisica, sia il desiderio d’ammirare gli splendidi paesaggi dell’area, scoprendo nel contempo i suoi beni storico-culturali e le sue consuetudini e gustando i piatti tipici di questa terra. La lunghezza complessiva di questa rete – assieme ai percorsi dell’isola di Cres (Cherso), inseparabile da Lussino – è di 220 chilometri.
Iniziamo dai percorsi più agevoli, quelli lungomare, destinati a chi ama passeggiare piacevolmente all’aria aperta. Seguendo la costa dell’isola, costeggeremo tante calette ed attraverseremo pinete secolari. Questo meraviglioso ambiente naturale, con curatissimi giardini e parchi di vegetazione mediterranea ed un ottimo clima, particolarmente adatto a chi soffre d’allergia o è colpito da una qualche affezione respiratoria, offre momenti di assoluto piacere e tanta salute in ogni stagione dell’anno.
A chi è in cerca d’un percorso un po’ più impegnativo, consigliamo di volgere il proprio sguardo all’interno dell’isola, dove troverà ottimi spunti per la pratica degli sport di montagna. La trasversale montana dell’Osoršćica, protesasi lungo il versante settentrionale dell’isola di Lussino per una decina di chilometri, rappresenterà l’obiettivo primario ed un’inesauribile fonte di piacere per gli amanti della montagna. Forse non tutti sanno che uno dei primi “turisti” ad arrampicarsi sull’Osoršćica fu l’erede al trono austriaco Rodolfo d’Asburgo, nel 1887. Chi scala l’Osoršćica, o gli altri rilievi montani dell’isola, sarà premiato con i frutti di una natura incontaminata e con indimenticabili vedute panoramiche che abbracciano le altre isole quarnerine e la costa, sino ai pendii boscosi del Gorski kotar.
Anche l’isola di Lussino propone alcuni percorsi tematici intrisi di storia, leggende, consuetudini locali, attrazioni naturali e tanto altro ancora. Con una curiosità in più: sulle isole dell’arcipelago di Lussino e Cherso non ci sono serpenti velenosi. Una leggenda spiega il fenomeno con la benedizione impartita all’arcipelago dal vescovo osserino s. Gaudenzio, mentre gli studiosi sono ancora ben lontani dal trovare una spiegazione scientifica plausibile.  

Per maggiori informazioni, visitate i dépliant: «Hiking tracks and promenades»

Caccia e pesca sportiva

Lussinpiccolo (Mali Lošinj) vanta una lunga tradizione in fatto di pesca sportiva; basti pensare che il primo fucile subacqueo vi arrivò negli anni ’30 del XX secolo. Dal 1959 ogni anno a Lussinpiccolo si tiene la Coppa di Capodanno di pesca subacquea, mentre il primo Campionato del mondo di pesca subacquea vi si tenne nel 1957 (l’ultima edizione tenutasi a Lussinpiccolo risale al 2010).
Una lunga tradizione accompagnata e nobilitata da alcuni fuoriclasse internazionali nativi del luogo, come il campione d’Europa in carica.
Negli ultimi anni sull’isola di Lussino ha preso piede la caccia, popolare soprattutto grazie alla qualità delle riserve venatorie isolane ed alla bellezza del suo ambiente naturale. La stagione venatoria inizia a fine anno; si spara soprattutto alla selvaggina da penna ed a quella di piccola taglia, senza dimenticare le battute al cinghiale, al muflone ed al daino.

Per maggiori informazioni, visitate il dépliant «L'ebrezza delle immersioni»

Attività sportive aeree, acquatiche e subacquee

Se volessimo annoverare tutti gli sport che è possibile praticare sull’isola di Lussino e sulle isole dell’arcipelago, faremmo prima ad elencare gli sport che in quest’area non è possibile praticare. Nonostante ciò, diamo un’occhiata ad almeno una parte delle infinite possibilità di sport dell’area…
La vela è uno sport che affonda le proprie radici in una lunga tradizione marinara e nella configurazione della costa, ricca di opportunità per una navigazione piacevole e sicura, con ottimi porti e porticcioli per ripararsi dalle intemperie. Il mare attorno all’arcipelago è interessante anche per chi pratica il windsurfing, lo sci nautico ed altri sport acquatici, mentre i suoi fondali, ricchi di grotte sommerse, fenditure e pareti rocciose, attraggono tanti subacquei. Per chi volesse avvicinarsi al mondo del diving, l’arcipelago ha varie scuole abilitate all’insegnamento delle pratiche subacquee. Chi, invece, ama godere dell’ebbrezza delle vedute panoramiche e del volo libero, a Lussino e dintorni si pratica il volo con il paracadute ed altri sport aerei. A questo proposito ricordiamo che nel 1985, in concomitanza con la costruzione dell’aeroporto lussignano, Lussinpiccolo ha ospitato il Campionato del mondo di paracadutismo, mentre la Coppa del mondo di paracadutismo, alla quale hanno partecipato circa venti paesi, s’è svolta a Lussinpiccolo nel 2008.
Sappiamo di non aver elencato tutti gli sport aerei, acquatici, subacquei e terrestri praticabili in quest’area. Provate a chiederci di un altro sport, uno qualsiasi adatto all’ambiente ed al clima mediterraneo di Lussino: la nostra risposta sarà senz’altro positiva!

Per maggiori informazioni, visitate il dépliant «Sotto le ali del gabbiano»